Italia

Val Serenaia

Val Serenaia

Perché questo weekend naturalistico è speciale?

Cammineremo su antiche mulattiere, in mezzo a folte faggete e praterie di altitudine, al cospetto di guglie e picchi rocciosi. All’interno del Parco Regionale delle Apuane, potremo osservare fioriture di piante endemiche oppure dei gigli di montagna, martagone e San Giovanni. Saremo accompagnati dai canti della Cincia bigia e del Codirossone e dai voli dei Gracchi alpino e corallino. E con un po’ di fortuna potremo osservare la regina dei cieli, l’Aquila reale.

Le Alpi Apuane rappresentano una realtà peculiare e unica, non soltanto nel contesto regionale toscano, ma anche in quello nazionale. Le caratteristiche morfologiche, climatiche e vegetazionali, rendono quest’area geografica un unicum distaccato dal territorio circostante. Ne deriva un'incredibile biodiversità. La catena montuosa è aspra e scoscesa sul versante marittimo (da qui il nome di Alpi), e ha dei tratti più dolci sul versante interno, con rilievi degradanti verso il fiume Serchio. Le Alpi Apuane formano una barriera a pochissimi chilometri dal mare, con almeno 22 cime superiori ai 1700 m.

Foto di Alessio Quaglierini.

Il Mini Hotel

Nella valle del Serchio di Gramolazzo, a poche centinaia di metri dal lago di Gramolazzo, saremo ospiti del Mini Hotel. Recentemente ristrutturato, l’hotel soddisfa le esigenze di chi ama la natura e la montagna, con qualche confort in più. Infatti, offre una piscina interna riscaldata, WI-FI, giardino attrezzato con ombrelloni e sdraio, sala proiezioni. Completa l’offerta un ottimo ristorante che propone cibi genuini a km zero e presidi slowfood, con una particolare attenzione anche ai vegetariani.

Val Serenaia
  • VENERDÌ 12

    Arrivo all’hotel e check-in entro le ore 14. Alle 15.30 briefing e partenza per una breve escursione pomeridiana, per un primo inquadramento geografico e biologico delle Alpi Apuane.

    Dettagli

    La breve escursione ci porterà a Campocatino (15 min. d’auto dall’hotel), un antico alpeggio con casette di pietra ristrutturate, ai bordi di una bellissima vallata di origine glaciale situata sotto al massiccio della Roccandagia (1717 m). Esploreremo prati e boschetti ricchi di fioriture e di insetti impollinatori, fermandoci ad ascoltare i canti degli uccelli di bosco e dei prati. Breve escursione all'Eremo di San Viviano, parzialmente scavato nella roccia. Rientro all’hotel per le ore 19, quindi cena all’hotel. Alle ore 21.00, presentazione di Biowatching e proiezione.

    Foto di Alessio Quaglierini. 

  • Val Serenaia
  • SABATO 13

    Ore 8.30: partenza per l’escursione giornaliera.

    Dettagli

    Raggiungeremo in auto (20 min) la Val Serenaia e il parcheggio presso il Rifugio Donegani. Da qui partiremo per un percorso a/r di circa 8 km (dislivello 380 m), toccando il Rifugio Orto di Donna (1500 m) e percorrendo una via di cava. Lungo il percorso troveremo una successione di svariati ambienti: faggeta, affioramenti rocciosi, prateria di altitudine, cava di marmo. Pranzeremo al sacco con una stupenda visione della Val Serenaia e delle cime che la sovrastano, in particolare il Pisanino. Osserveremo bellissime fioriture (orchidee, sassifraghe, aquilegie, sopravvivoli, gigli martagoni e di San Giovanni), uccelli di montagna, rocce colorate. Possibilità, da prendere in considerazione sul momento, di allungare il percorso di 4 km (2 km a/r), per raggiungere i prati di altitudine di Foce di Giovo (1500 m), dai quali avremo stupende panoramiche sul mare della Versilia, la vallata di Vinca e il famoso Pizzo d’Uccello. Rientro alle auto entro le ore 18.Ore 20.30: cena in hotel. Ore 21.30: proiezione su flora e fauna delle Apuane.

    Foto di Alessio Quaglierini.

  • Val Serenaia
  • DOMENICA 14

    Ore 8.30: colazione in hotel e check-out.

    Dettagli

    Ore 9.30: partenza in auto per il vicino lago di Gramolazzo, che costeggeremo, ammirando il Pisanino (1947 m) e la vecchia chiesa di Gorfigliano. Ci sposteremo poi nella Val Serenaia, vicino all’omonimo rifugio, dove, percorrendo un sentiero didattico, potremo completare le osservazioni delle emergenze biologiche dell’area. Pranzo al sacco, in mezzo ai prati di altitudine e alle fioriture, sorvolati da gracchi e corvi imperiali, e al cospetto del Pisanino. Dopo il pranzo al sacco, breve sosta al rifugio alpino Val Serenaia.

    Foto di Alessio Quaglierini. 

  • Biowatching e natura
    268
    3 giorni e 2 notti

    Quota individuale di partecipazione: 268 €

    Supplemento camera singola: 20 €

     

    La quota comprende

    Numero di partecipanti: minimo 8, massimo 20 (variabile in funzione della disponibilità delle stanze. Il programma, inoltre, verrà attuato solo se sarà raggiunto il numero minimo di partecipanti).

    Prenotazioni fino a 15 giorni prima.

    Caparra del 25%.

    La rinuncia è possibile fino a 15 giorni prima dell'inizio del corso. Successive accettazioni su richiesta.

    La sera verranno proiettate immagini di biowatching e dei luoghi da visitare.

    A ogni partecipante verranno regalati i manuali Biowatching o Uccelli del Mediterraneo.

    Le escursioni descritte potrebbero subire variazioni in funzione del meteo e dell’andamento stagionale (per esempio, pioggia, nebbia, etc.).

    Le escursioni previste sono adatte alle famiglie con bambini di età consigliata superiore a 8 anni.

     

    La quota non comprende

    Spostamenti collettivi; tutte le altre spese non previste.

    ———————————————————————————————-

    Condizioni di polizza assicurazione medico bagaglio      clicca qui

    Condizione di polizza annullamento viaggio           clicca qui

    Condizioni generali contratto di vendita          clicca qui

    Biowatcher

    Val Serenaia Alessio

    Agenzia Riferimento

    WWF TRAVEL

    Val Serenaia

    • Biowatching e natura
    • 3 giorni e 2 notti
  • 12/07/19
  • 14/07/19
  • Info Val Serenaia

    Val Serenaia