Blog

I funghi: anche quelli non commestibili sono importanti

Funghi

I funghi costituiscono un regno vivente a sé, a cui appartengono anche i lieviti e le muffe, che condividono con i funghi la caratteristica di essere organismi eucarioti pluricellulari.

Ormai l’autunno è arrivato e l’inverno è alle porte. In questo periodo dell’anno tutti noi amiamo andare per i boschi per una passeggiata, per un’escursione in mezzo alla natura, e magari anche alla ricerca di uno degli organismi viventi protagonisti di questo periodo stagionale, i funghi. I funghi costituiscono un regno vivente a sé, a cui appartengono anche i lieviti e le muffe, che condividono con i funghi la caratteristica di essere organismi eucarioti pluricellulari. Ma come siamo abituati a differenziare gli altri organismi viventi di cui ci nutriamo in commestibili, definiti “buoni”, e velenosi/pericolosi, definiti “cattivi”, così facciamo anche per i funghi, senza considerare che entrambe le tipologie sono fondamentali per il loro ruolo all’interno degli ecosistemi naturali, nonché per la loro strabiliante bellezza.

Anche i funghi, infatti, sono parte integrante ed essenziale di molti ecosistemi. Possono, per esempio, interagire con le piante creando una simbiosi. Queste collaborazioni tra funghi e piante sono di fondamentale importanza per lo stato di salute delle foreste e va inoltre sottolineato che molte specie di piante subirebbero un drastico declino in assenza dei loro partner fungini. Alla luce di queste informazioni, è importante ricordare che non solo i funghi commestibili che ricerchiamo tanto, come i porcini e prataioli, sono importanti, ma anche i funghi velenosi vanno tutelati e non devono essere distrutti. Questi ultimi sono importanti per vari motivi:

  • Svolgono un ruolo di funghi parassiti di altri organismi: attaccando anche quegli individui già deboli o ammalati, accelerando i loro processi di senescenza e morte e dando così di fatto più spazio, più luce, più humus e maggiori possibilità di sopravvivenza ad altri individui decisamente più sani.
  • Si nutrono della sostanza organica in decomposizione, trasformandola in humus, il substrato più ricco di sostanze e nutriente del terreno.
  • Accelerano i processi di decomposizione e sono fondamentali nel ciclo dei nutrienti.

Insomma, i funghi non sono da considerarsi importanti solo quando ci servono per condire le pappardelle, ma anche e soprattutto perché fanno parte dell’ambiente naturale e ne sono dei protagonisti di primo piano, senza i quali il ciclo della natura si arresterebbe. Perciò, quando in autunno andrete a fare un’escursione in un bosco, ricordatevi che tutti i funghi, dal più piccolo al più grande, dal commestibile al velenoso, sono organismi cui dobbiamo un enorme rispetto.

Tags: funghi,, autunno,, funghi commestibili,, funghi velenosi,